Con l'orologio Limmex , persone malate o disabili possono contattare un referente o un medico semplicemente premendo un pulsante


L'orologio Limmex per gente con problemi di salute

Limmex non può influire sulla salute dei clienti – ma sulla loro sicurezza sì! Limmex fornisce quindi alle persone coinvolte, così come ai parenti e alle persone di riferimento, un servizio prezioso.

Limmex può essere utile alle seguenti persone:

  • Persone affette da SM, epilessia, vertigini, allergie, reumatismi, cancro
  • Persone con patologie croniche quali insufficienza cardiaca, malattie polmonari, diabete
  • Persone dimesse dall'ospedale, come ad es. dopo una frattura del collo del femore
  • Persone con disabilità, ad es. paraplegici o ciechi
  • Persone con complicazioni temporanee, come ad es. nel caso di gravidanze a rischio
  • ... e molte altre

I medici di base e i collaboratori di Spitex hanno la possibilità di rilasciare ai pazienti l'orologio Limmex, ad es. durante una malattia acuta. L'impostazione dei numeri telefonici desiderati viene effettuata nel tempo più breve.

L'orologio Limmex verrà inoltre impiegato presso strutture di ricovero come ospedali, case di riposo e di cura. Al contrario dei pulsanti d'emergenza con installazione fissa, Limmex è sempre a portata di mano e aumenta così la sicurezza delle clienti e dei clienti.


Informazioni

Play
Signora Hunziker è diabetica. In situazioni critiche, un aiuto tempestivo può salvarle la vita.

Heidi Hunziker

È diabetica.

In situazioni critiche, un aiuto tempestivo può salvarle la vita.

Vera Ammann

Vera Ammann

Da 35 anni Vera Ammann è sulla sedia a rotelle.

Dopo essersela cavata in una situazione di emergenza, porta un orologio Limmex.

> Al racconto

Cooperazioni

Limmex sta consolidando cooperazioni con varie associazioni di pazienti in Svizzera. Per ulteriori informazioni contatti l'assistenza clienti Limmex.

Patologie a lungo termine

Circa un terzo della popolazione soffre di patologie a lungo termine, tra le quali rientrano malattie polmonari croniche, insufficienza cardiaca e diabete. (Cruickshank, 2010, Ufficio federale di Statistica, 2010).